F.A.Q.

When did you start to be a wedding photographer?
I worked in an advertising agency for many years, meanwhile practicing in fashion, food, and still life photography.
Working in the advertising company for me was not simply a job, but also a great place to learn how to manage lighting and composition.
Later on I felt that rather staying in studio, I like to go outside and take photos on the road, making photo documentary and telling stories.
That’s how I started becoming a wedding photographer.

How will you do on wedding day?
I will start with taking photos of bride and groom from preparing to dress up.
I love it very much because it is the moment filled with emotions. Then I continue shooting during the ceremony, until the wedding cake and the first dance.
In the meantime, I will be attentive to the emotions of all the guests and take photos of them, not just the bride and groom.
I love to be hidden in the crowds, many people do not notice my presence often.

How would you define your style?
True, emotional, full of life, discreet.

How many photos will be taken during the wedding?
Many. There is not a fix number. Every story is different. Then I make a careful selection of photos. I will finalize them after a few weeks, up to a maximum of 8 weeks.

Will you take posed portraits photos for bride and groom?
I always find the time to make a few. It is important and beautiful that spouses will keep the portraits after wedding.
I always try to be inspired by special lighting, reflections…the locations are constantly changing with the seasons.
Every love story is different.
I take photos and prepare everything very quickly. So the couple never arrive late at the restaurant neither being away from the party for more than 20 minutes.
The shooting is always playful and relaxing.

Do you take group photos and take care of details?
Of course, these things are important part of your story. You could tell me the people you want to include in the group picture.
I suggest the best place to make the group photos beautiful and elegant. Also photos will be taken nice and fast.
Again, I try to hide my presence so it makes people feel more comfortable when shooting.

Do you retouch photos?
Once there was a dark room where you work on the image before printing .
Today, the computer has the same function and I use it properly in way to enhance the beauty and preserve the truth.

Are you willing to travel for weddings ?
Of course, I love it. Indeed, it is my favorite thing.

Quando hai iniziato a fare matrimoni?
Prima di iniziare a fare matrimoni ho lavorato per anni in un’agenzia di pubblicità, perfezionandomi nel frattempo in fotografia di moda, cibo, still life.
È stata una grande scuola per me, imparare a gestire le luci, la composizione.
Poi però la vita in studio mi stava stretta, ho sempre amato essere sulla strada, fare foto documentaristiche, raccontare storie.
È così che ho iniziato a fare matrimoni.

Come si svolge la tua giornata?
Inizio dalla preparazione degli sposi, che amo moltissimo perché sono momenti carichi di emozione. Poi proseguo durante la cerimonia, fino al taglio della torta, primo ballo.
E in tutto questo sono attenta alle emozioni di tutti gli invitati, non solo degli sposi.
Amo mescolarmi. Spesso mi dicono che non si sono accorti della mia presenza.

Come definiresti il tuo stile?
Vero, emotivo, pieno di vita, discreto.

Quante foto scatti durante il matrimonio?
Moltissime, non esiste un numero preciso. Ogni storia è diversa.
Poi faccio una selezione accurata e dopo qualche settimana, al massimo 8 settimane, le mostro ai clienti.

Fai ritratti ‘posati’?
Trovo sempre il tempo per farne alcuni. È importante e bello che gli sposi abbiano anche dei ritratti a loro dedicati. Cerco sempre di farmi trasportare da una luce, un riflesso.. i luoghi cambiano continuamente con le stagioni.
Anche ogni storia d’amore è diversa.
Faccio comunque tutto molto velocemente. Con me gli sposi non arrivano mai tardi al ristorante.
Non si allontanano mai dalla festa più di 20 minuti. Ed è sempre motivo di gioco e relax.

Fai foto di gruppo, fotografi anche i particolari?
Certamente, anche queste cose fanno parte della vostra storia.
E sarete voi a indicarmi le persone che vorrete includere nei gruppi. Io proporrò solo il luogo migliore dove scattare, perché siano dei gruppi belli ed eleganti.
Anche per questo sono molto veloce. Ripeto, la mia presenza amo sia discreta.

Ritocchi le foto?
Una volta esisteva la camera oscura dove lavoravi all’immagine prima di stamparla.
Oggi il computer, se usato correttamente, ha la stessa funzione.
Per ‘correttamente’ intendo lavorare alle immagini in maniera accurata ma impercettibile.
Per esaltarne la bellezza, mantenendone la verità.

Viaggi, ami spostarti per fare matrimoni?
Certamente, amo molto farlo. Anzi, è la cosa che preferisco.